Kenneth Spencer Research Library, Pryce MS P4 Place Names Identified

ReadAboutContentsHelp

Pages

Page 16
Complete

Page 16

P. 16 [Rubric: Aria.] LA sua parte de sopra tocta il fuocho Che caldo e seccho effassi o allui simile Poi questa e/ quella dil secondo loco E onneuna e/ pu[r?]issima et soctile Quella s[ec?]onda ne molto ne pocho Sente di caldo matien freddo stile La terça poi collacqua e con la terra Confina e sempre ista conloro inguerra [Rubric: Acqua.] Lacqua e/ humida et fredda elaria prende Lhumido quindi e dal fuoco il calore Epero calda e humida sintende La conplexion dellaria e suo vigore Per che nel mezo damendue se stende Et dalluna et dallaltra piglia humore Cosi perticipando lacqua el fuoco La terra e/ fredda e/ seccha nel suo luocho [Rubric: Terra] La terra e/ corpo solido e pesante Et grave piu chalcunaltro elemento Posta nel cienero dentro a tucte quante La spere e piu dalunghe al firmamento Da omne parte equalmente distante Fralaria eley halacqua il suo contento Benche nalcuna parte si discuopra La terra in alto e parche sia di sopra

Last edit almost 2 years ago by Laura K. Morreale LLC
Page 17
Complete

Page 17

P. 17 [Rubric: Inferno.] NUllaltra cosa le dentro o/ di socto Senon linferno luoco di dampnati Dove gliangieli rei ebbeno ilbocto Che nel suo ventre in eterno serrati Fanno pagare allanime [i]l fuoco storto Channo voluto morir nei peccati Suo dia metro e secte milia miglia El ciercho vencti due migliara si piglia [Rubric: Effetti] Quanto e/ cosa mirabile ad actendere Del ferro et della petra uscire el fuoco E picchola favilla vide isciendere E crescier sopra lesca apoco apoco Equindi puoi continente acciendere Migliara di torchi e enpierne ogni luoco Quando non ha piu esca o/ nodrimento Se parte intorno nel so Elemento [Rubric: dellaria] Ancora e/ bella ragione ad pensare La qualita dellaria e sua natura Che quanto in alto pur potessi andare Lal troveresti piu soctile et pura Pero alcun uciello non po volare Ne sostentarsi super quella altura Sustiensi in questa bassa che piu grossa Perche fa resistencia alla percossa

Last edit almost 2 years ago by Laura K. Morreale LLC
Page 18
Complete

Page 18

P. 18 [Rubric: pantani.] QUanto piu sciende nelli valli abbasso In luoghi di maremme e/ di pantani Tanto piu [cl?]iuove laire folco e g[r?]asso Elli habitanti starvi peggio savi Perchi igrossi [v]apori dalto sasso Non possano exalare come di piani Dove lhumido fa gran dimoranza Per el seccho vento che nonna possança [Rubric: piove.] Leva si elsole e/ entra enquei valloni El suo calore visi richiude et cova Et genera di molte corrupcioni Dove la terra panta nosci truova Che surghono su nellaria par nebbioni E giu ricaggion con spessa piova Fanno bructi animali e/ soççi fermi El corropto aire tien glihomini infermi [Rubric: monti.] Nei monti il sole come appariscie il giorno Risplende chiaro e purga ogni vapore I venti che ve soffiano per dintorno Rasciugando e disicchano onne humore Pero nelaire puro e molto adorno Lhumido el caldo nonanno vigore Per questo none cade corrupcione Onde ne stanno sane le persone

Last edit almost 2 years ago by Laura K. Morreale LLC
Page 19
Complete

Page 19

P. 19 [Rubric: Neve.] Nonne materia onde laiere singrossi Onde saccianda et pero ve freddura Et per lo caldo che trabassi fossi Quelli humido vapor surgie in altura Et truovailafreddo avanti che piu possi Et fassi nieve echade alla pianura Nei monte perlo freddo si mantene Et nelle valle in acqua si riviene [Rubric: Gragnola. Folgore.] Ma quando il sole distate piu riscalda El caldo porta piu alto lhumore Truova piu freddo etpero se salda Et fassi giaçço e/ cade con rumore Perche si rompe et tucto si dissalda In grandine ma quando quel vapore E seccho nel percotersi sacciende E con grantuoni et folgori laiere fende [Rubric: Vento.] Nellaria pura inquella regione Ripugna e non consente mutacioni Et come si patesse offensione Quando ingiungnion queste exalacioni Giuli riccharaccia e/ per cotal ragione Questarie ne ricieve passioni Onde si muove forte equesto ilvento Che al mare e alla terra da tormento

Last edit almost 2 years ago by Laura K. Morreale LLC
Page 20
Indexed

Page 20

P. 20 [Rubric: occeano] SIede el gran mare sopra la terra tonda Et la piu parte dessa cuopre e bagnia Et quella terra che soperchia londa Escie fuor dessa si come montagnia Occieano e/ decto quello chela circhonda Et perlo strecto mare della yspagnia Mecte per el mezo della terra il mare El qual medi terransi fa chiamare [Rubric: Fuxo demar colla cresciente.] [S?]e questo globo della terra fosse Et cosi lacqua comolaria el fuoco Soctile non resistente alle percosse Non sarrebbe mai nocte in verun luocho Ma il sole non po passare le sue dure osse Et pero mancha il giorno apoco apoco Chela terra chel colglie e fassi obscura Per lombre chesifa suo corpo duro [Rubric: orizonte.] Quinci si piglia la misura elhore Di tucto il tempo del secolo presente Chel sol sigira e in venti quatro hore Eritornato allusato occidente E indiversi siti atucte lore Inqualche luocho glie sempre oriente Vencti quatro hore e undi naturale Che trala nocte el di e sempre equale

Last edit almost 2 years ago by Laura K. Morreale LLC
Displaying pages 16 - 20 of 50 in total